PROSSIMI EVENTI
9 DICEMBRE 2022 - FERMO - GUIDA IN PISTA SU SUBARU IMPREZA
10 DICEMBRE 2022 - CASTELFIDARDO (AN) - CORSI DI GUIDA SICURA
10 DICEMBRE 2022 - CIRCUITO DI CASTELLETTO DI BRANDUZZO (PV) - GUIDA IN PISTA SU FERRARI
21/22/23 GENNAIO 2022 - VERMIGLIO/PASSO DEL TONALE (TN) - CORSO DI GUIDA SU GHIACCIO
Campionato formula 1

Bottas in Alfa Romeo per il 2022 dopo il ritiro di Räikkönen

Alpha-Romer-Bottas

Bottas in Alfa Romeo per il 2022 dopo il ritiro di Räikkönen

Addio Iceman, benvenuto Bottas. L’Alfa Romeo F1 ha trovato uno dei suoi “sedili” vacanti dopo la notizia che il suo pilota di punta e campione del mondo 2007 Kimi Räikkönen, al termine della sua terza stagione alla guida della monoposto del team fondato da Peter Sauber, ha annunciato il ritiro dalla massima categoria dell’automobilismo a ruote scoperte.

Räikkönen: l'avventura in Formula 1

È iniziata nel 2001 e passata per un “periodo di separazione” nelle stagioni 2010 e 2011 trascorse nel mondo dei rally, vede il finlandese come ultimo vincitore del Campionato Piloti a bordo di una vettura della Scuderia Ferrari, mentre le sue statistiche parlano chiaro sulle sue abilità: 344 GP disputati (341 partenze, in entrambi i casi un record assoluto), 21 vittorie (una in più del connazionale Häkkinen), 103 podi, 18 pole position e 46 giri veloci.

Ma i numeri sono – come si sa – sempre aridi, soprattutto quando si tratta di descrivere un pilota che resterà sempre tra i più indimenticabili dello sport: dalla sua nota poca propensione alla loquacità (una bandiera valsa il soprannome di “Iceman”), a episodi singolari come il ritiro al GP di Montecarlo 2006, quando il finlandese – costretto al ritiro per un guasto alla monoposto – si diresse direttamente al suo yacht ormeggiato nel porto anziché ai box.

Resteranno anche i suoi team radio ricchi di colore e di “mordente”, segno di un’esperienza e di una visione di gara tra le migliori. Pur dedicandosi probabilmente alle competizioni in altri campionati, Räikkönen lascerà alle spalle nel mondo F1 un vuoto che forse parla più di mille parole nel consacrarlo tra i grandi dello sport.

Kimi Raikkonen

Valtteri Bottas

Tuttavia – notizia recente, già discussa a livello ufficioso e a detta di molti inevitabile – la Finlandia continuerà a essere “parte” della scuderia di Hinwil, dato che il pilota designato per rimpiazzare Räikkönen per la stagione 2022 è nientemeno che il connazionale Valtteri Bottas, al termine di un’esperienza quinquennale con la Mercedes campione del mondo in carica.

Di Bottas è inutile chiarire le credenziali con cui salirà al volante della vettura erede dell’attuale C41: all’età di 32 anni Bottas ha disputato 170 GP con 9 vittorie, 63 podi e 17 pole position.

Di Bottas, debuttato in F1 nel 2013 con la Williams e passato in Mercedes nel 2017, resterà in particolar modo il rapporto non sempre lineare con il pluricampione Lewis Hamilton, compagno di squadra non sempre “comodo” al quale Bottas ha dovuto talvolta cedere il passo.

Nel finlandese di Nastola, più loquace e sanguigno rispetto a Räikkönen (si veda in particolar modo il suo team radio dopo la vittoria in Australia nel 2019) seppure nei sempre discreti canoni nazionali, l’Alfa Romeo Racing avrà sicuramente un pilota esperto, dalla grande conoscenza tecnica e di messa a punto della monoposto, capace di trasmettere la grande esperienza maturata in uno dei migliori team dell’era contemporanea della F1, nell’ottica di crescita della scuderia e anche – in caso di rinnovo del suo contratto per la stagione 2022 – per il nostro compatriota Antonio Giovanazzi, ormai alla terza stagione come pilota titolare in Alfa Romeo.

Valtteri Bottas
Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • Prezzo
  • Aggiungi al carrello
  • Attributi
Click outside to hide the compare bar
Comparatore
Comparatore ×
Let's Compare! Continue shopping