PROSSIMI EVENTI
9 DICEMBRE 2022 - FERMO - GUIDA IN PISTA SU SUBARU IMPREZA
10 DICEMBRE 2022 - CASTELFIDARDO (AN) - CORSI DI GUIDA SICURA
10 DICEMBRE 2022 - CIRCUITO DI CASTELLETTO DI BRANDUZZO (PV) - GUIDA IN PISTA SU FERRARI
21/22/23 GENNAIO 2022 - VERMIGLIO/PASSO DEL TONALE (TN) - CORSO DI GUIDA SU GHIACCIO
Rally

Le auto che hanno fatto la storia del Rally – Austin/Morris Mini Cooper

Morris_Mini-Cooper

Le auto che hanno fatto la storia del Rally – Austin/Morris Mini Cooper

Mini Cooper

Una piccola vettura, la prima citycar ad essere definita la regina dei rally, stiamo parlando dell’auto inglese Austin/Morris Mini Cooper.

Prodotta dalla British Motor Company e molto amata in Gran Bretagna regalava forti emozioni di guida perchè bassa e compatta e simile alla guida di un go-kart. Venne prodotta dal 1965 su licenza inglese anche dalla italiana Innocenti, che realizzò sia le Mini Cooper che le Mini Cooper S.

Queste piccole auto equipaggiate con motori 1000 di cilindrata ma dotate di un assetto incredibile con piccole ruote da 10 oppure 12 pollici, riuscirono a battere le più potenti Porsche, Jaguar e Mercedes, grazie alla loro agilità e leggerezza. Le prestigiose Porsche 911 a trazione posteriore nulla potevano contro le Mini sui fondi innevati e le tortuose strade di montagna del Rally di Montecarlo.

La Mini Cooper infatti si aggiudicò più volte la gara monegasca e trionfò nel Campionato Europeo Rally nel 1965.

L’auto non era molto potente, il suo piccolo motore 4 cilindri venne portato nelle competizioni nella versione ideata da John Cooper nel 1961 con una cilindrata 1000 e solo con la Cooper S si decise di aumentare la cubatura a 1275 cc.

La trazione anteriore, poco diffusa in quel momento ed il motore in posizione anteriore trasversale, garantirono grande trazione in tutte le condizioni e nei percorsi con molte curve, facendo risultare questa micro-car imprendibile dalle concorrenti. La Mini vinse anche il massacrante Rally degli Acropoli, dimostrandosi così un’auto affidabile oltre che veloce.

Negli anni a seguire ovviamente la piccola vettura inglese dovette lasciare spazio alle auto sempre più agguerrite e veloci, dotate di motori più grandi e telai differenti. Solo negli anni novanta il progetto Mini Cooper venne riportato nelle competizioni in circuito, dando vita ad un animato monomarca che viene realizzato ancora oggi.

Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • Prezzo
  • Aggiungi al carrello
  • Attributi
Click outside to hide the compare bar
Comparatore
Comparatore ×
Let's Compare! Continue shopping