CORSI DI GUIDA SICURA E SPORTIVA AUTO E MOTO
GUIDA IN PISTA SU FORMULA F4
RALLY CIRCUIT - CIRCUITO DI RIJEKA 17-18 NOVEMBRE 2023
Guida sicura

La guida sicura nell’automobilismo moderno, l’importanza di un buon corso

Corso-Guida-Sicura-600x600

La guida sicura nell’automobilismo moderno, l’importanza di un buon corso

Nel mondo moderno sempre più frenetico, la guida dell'automobile è diventata una parte imprescindibile della nostra vita quotidiana. Eppure quante volte sentiamo di incidenti con conseguenze gravissime perché "il guidatore ha perso il controllo della propria vettura"? Sorpassi azzardati, velocità eccessive, l'utilizzo di alcol e sostanze stupefacenti... La lista è lunga, e sempre più persone (soprattutto i più giovani) potrebbero evitare anche i più banali incidenti se la loro preparazione di guida fosse affiancata e integrata da un buon corso di guida sicura.

Cosa ricercare in un buon corso?

Un guidatore consapevole è un guidatore sicuro. La strada porta con sé indubbiamente dei rischi intrinseci, spesso fuori dal nostro controllo. Ma essere a conoscenza delle dinamiche sottese alla guida della vettura, e a quali azioni porre in atto con tempi e modi corretti ci aiuta a reagire correttamente anche agli imprevisti. Ciò parte già dalla posizione di guida corretta e dal visual training del guidatore, che costituiscono due elementi essenziali per individuare potenziali pericoli od ostacoli, e reagire per tempo.

Esempio: un camion sbuca all'improvviso da un incrocio, chiaramente la variabile "camion" è fuori dal nostro controllo come guidatore, ma:

  • rilevare l'ostacolo in tempo tramite una corretta visuale di guida e poter manovrare con la massima efficienza grazie a una posizione di guida corretta,
  • sapere quali forze agiscono sul veicolo durante una frenata di emergenza, ancor di più in condizioni di bassa aderenza,
  • essere a conoscenza di come una nostra manovra per evitare l'ostacolo influenzerà l'assetto della vettura, e quali sono le tecniche corrette per reagire all'imprevisto,

chiaramente ci renderà non solo più sicuri nel mettere in atto una manovra di evitamento ostacolo (l'incertezza o il panico sono la principale causa degli incidenti). Ancor più, la conoscenza delle dinamiche di guida con l'aumentare della velocità ci renderà anche più consapevoli nel dosare questa variabile. Ciò non significa che andare a passo d'uomo sia la soluzione a tutti i mali, bensì che la velocità è una componente fondamentale di quanto "sicura" è la nostra guida, per la sicurezza di noi stessi, dei passeggeri e degli altri utenti della strada.

Per tutti questi motivi, un buon corso di guida deve partire necessariamente da una solida base teorica. Esperienze in Pista dedica alla teoria almeno le prime 2 ore di ogni modulo di guida sicura completo, perché la pratica può essere applicata con cognizione di causa solo a seguito della preparazione teorica/tecnica.

La sessione teorica è fondamentale nel descrivere le dinamiche di guida racchiuse negli esercizi che verranno poi svolti una volta in vettura

E una volta scesi in pista?

Chiaramente ogni corso di guida organizzato da Esperienze in Pista è differente e modulare, perché può essere focalizzato su specifici esercizi o tarato su misura per la platea dei partecipanti. A titolo di esempio, un corso per autotrasportatori darà particolare rilievo nel controllo del rimorchio e delle dinamiche di guida a questo connesse. Per i guidatori di ogni giorno, nozioni aggiuntive sulla guida ecologica e sul miglioramento dell'efficienza nei consumi possono essere aggiunti. Un altro modulo trasversale a tutte le categorie di utenti della strada (ma in particolare gli autotrasportatori) è quello relativo alla comprensione e gestione della stanchezza, specialmente nella guida notturna.

In generale tuttavia, un buon corso di guida deve contenere anche un'esaustiva parte pratica che preveda almeno:

  • esercizi in condizioni di bassa aderenza, con manovre di evitamento ostacolo e frenata di emergenza;
  • simulazione del sottosterzo (perdita di aderenza all'avantreno con conseguente allargamento della traiettoria) e del sovrasterzo (perdita di aderenza al retrotreno della vettura, la classica "sbandata" che può portare a un testacoda).

La tecnologia aiuta particolarmente a rendere tali esercizi. Da un lato è possibile simulare condizioni di manto stradale sdrucciolevole tramite irrigatori oppure superfici speciali che simulano una strada ghiacciata. A questo si aggiungono ulteriori dispositivi come piastre mobili per far slittare l'avantreno o il retrotreno della vettura al passaggio della stessa. Altro ausilio semplice ma efficace è l'utilizzo di una "skid car" (ovvero piattaforme rimovibili munite di ruote libere di ruotare a 360° da fissare alla vettura per simulare la perdita di aderenza). Quest'ultimo garantisce la possibilità di provare in particolare il sovrasterzo a velocità estremamente controllate, praticamente a passo d'uomo.

Un'auto munita di una piattaforma "skid", diversi dispositivi analoghi sono disponibili anche per i motocicli

Che fare quindi?

Prima di scegliere un corso di guida sicura, è quindi importantissimo chiedere informazioni circa il programma del corso, quali esercizi verranno svolti e ulteriori dettagli. Esperienze in Pista organizza periodicamente corsi di guida sicura per privati e aziende (le quali possono anche beneficiare di importanti sgravi fiscali per la formazione del personale). Per maggiori informazioni sulle prossime date e sui tipi di corsi disponibili, consultate la nostra area tematica: https://www.esperienzeinpista.it/prodotto/corsi-di-guida-sicura/

Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • Prezzo
  • Aggiungi al carrello
  • Attributi
Click outside to hide the compare bar
Comparatore
Comparatore ×
Let's Compare! Continue shopping